TORNA ALLA HOME-PAGE





 
      chi siamo  |   contattaci
TRA I VIGNETI DELLA MAREMMA... Il borgo murato di MAGLIANO / SCANSANO e il suo “MORELLINO DOC” / Le suggestive cascate di SATURNIA... Con pranzo-degustazione in cantina

1 giorno - CONFERMATA
25 ottobre 2020

Programma

Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta di MAGLIANO. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo a MAGLIANO, incontro con la guida e visita intera giornata. Il piccolo e arroccato borgo di Magliano in Toscana, sorge tra ulivi e viti, sulle colline che corrono parallele alla costa maremmana, è cinto da possenti mura con le sue tonde torri angolari, guarda verso il mare. I più importanti monumenti sono collocati lungo la via principale del paese: la chiesa di San Martino, in stile romanico, con il portale sormontato da una bifora e delimitato da due grandi pietre laterali recanti l’incisione di un drago e di San Giorgio che lo combatte; il Palazzo dei Priori, costruito nel 1425 sulla cui facciata è visibile lo stemma del paese, accanto ad altri stemmi podestarili, del XV e del XVI sec.; la Chiesa di San Giovanni Battista la cui facciata rinascimentale presenta tre eleganti bifore. Sosta all’olivo della strega: è riconoscibile in quanto è il solo a essere recintato da una rete metallica che lo protegge dai numerosi visitatori, alcuni dei quali avevano il vandalico vizio di asportarne qualche rametto come ricordo della visita. La sua età viene stimata intorno ai 3000-3500 anni. Ancora più vecchio degli ulivi dell'Orto di Getsemani. Le sue dimensioni sono davvero da record, basti pensare che il fusto ha una circonferenza di ben 8 metri e mezzo e che la sua altezza arriva a 10 metri. Le leggende che vedono quest'albero protagonista sono molte. Dopo la visita partenza per SCANSANO, comune che nasce nell’entroterra collinare maremmano, lungo una fascia di terra tra la costa e le pendici del Monte Amiata abitata sin dall’antichità dagli Etruschi e dai Romani, come testimonia il sito archeologico di Ghiaccioforte, dominato dalla potente famiglia degli Aldobrandeschi e successivamente dai conti di Santa Fiora. Il paese registrò un crescente incremento demografico ed urbanistico sotto i Granduca di Lorena, quando venne istituita la cosiddetta “estatatura”, ovvero il periodo estivo durante il quale in Scansano venivano trasferiti gli uffici pubblici di Grosseto e il borgo assunse l’assetto che tutt’oggi lo caratterizza. La secolare vocazione vinicola ha portato Scansano ed il suo Morellino fra le DOC italiane più conosciute nel mondo. Pranzo all’interno di un’antica cantina trasformata in Enoteca/Ristorante. Nel pomeriggio visita del centro storico di Scansano. Dopo la visita partenza per le suggestive e famosissime cascate del Vecchio Molino di SATURNIA dalle cui sorgenti sgorga un’acqua sulfurea a temperatura costante di 37°, che abbina le virtù terapeutiche e rigeneranti ad un posto leggendario, noto sia nell’antichità sia in epoca Etrusca che Romana. Le Cascate del Mulino vengono chiamate con nomi diversi in rete: cascatelle, cascate del gorello e molino del bagno. In realtà si parla sempre dello stesso magico posto, cioè la cascata naturale originata dal torrente termale gorello che esce dallo dallo stabilimento delle Terme di Saturnia e che in prossimità del mulino crea una cascata ed un articolato sistema di vasche naturali, dando vita all’attrattiva turistica più apprezzata della Maremma Toscana. Il sito è visitabile in modo gratuito. Ultimate le visite, partenza per il rientro. Sosta per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: (Min. 35 pax) € 90,00
LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in pullman gran turismo – Pranzo-degustazione in cantina - Guida per tutte le visite – Capogruppo
LA QUOTA NON COMPRENDE: Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita - Tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”



 







       newsletter
nome utente
password

       informazioni utili





       Ospitalità italiana
© 2008 C.M. viaggi S.r.l. Tutti i diritti riservati - Partita IVA 00661560433
IBAN IT67T0311113474000000005526 - UBI Banca S.p.A. - Filiale di Macerata
        note legali   |   policy   |